Condividi la notizia

Progetto europeo

Il progetto "open DOORS"

Promuovere una mobilità sostenibile in Europa, agendo sugli strumenti programmatici regionali, in modo da renderli più efficaci, grazie ad un processo di apprendimento reciproco e scambio tra gli attori pubblici e privati dell’Unione Europea.

ANCI Lazio partecipa al progetto “open DOORS”, approvato il 27/09/2016, nell’ambito della prima call del Programma Interreg MED 2014-2020.

Il progetto denominato “Designing a network of cOOperating cReative communities for developing a Sharing economy” si inserisce nell’Asse 1 (Innovazione) del Programma ed in particolare nell’Obiettivo 1.1 (Accrescere l'attività transnazionale dei clusters e reti innovative dei settori chiave dell’area del Mediterraneo).

Descrizione del progetto:

Il progetto open DOORS nasce dalle conoscenze acquisite in 5 precedenti progetti che avevano costruito un dialogo collaborativo tra istituzioni pubbliche, reti di imprese transnazionali e comunità creative e rappresenta uno sguardo attento all’Economia della Condivisione nell’Area europea del Mediterraneo.

Il processo di cooperazione di open DOORS prevede il coinvolgimento di tutti gli attori dell'innovazione in una Rete capace di supportare le micro, piccole e medie imprese ad investire nell’Economia della Condivisione, per migliorare i propri servizi e prodotti così da offrire soluzioni alle carenze infrastrutturali territoriali e promuovere un'economia aperta e inclusiva.

open DOORS si propone di fornire servizi innovativi per lo sviluppo intelligente e sostenibile, promuovendo la creazione di una formale Rete mediterranea per affrontare la nuova sfida globale dell’Economia della Condivisione.       

Il partenariato di open DOORS è composto da partner scientifici e istituzionali provenienti da 4 diversi Paesi del Mediterraneo che sostengono la realizzazione del progetto nei territori interessati, così come il trasferimento della prima esperienza sistemica di Economia della Condivisione a livello transnazionale, e garantiranno l'impatto e la rilevanza dei risultati del progetto sulle politiche e le strategie a livello europeo.

open DOORS esplorerà un nuovo processo di cooperazione al fine di sostenere e rilanciare l'economia "cooperativa". Durante l’implementazione del progetto saranno elaborati un piano d'azione, una strategia comune e studi sull’Economia della Condivisione nelle regioni dell’Europa mediterranea.

L’innovazione di open DOORS non deriva dalla creazione di nuove forme di Economia della Condivisione, ma dal fornire strumenti operativi per guidare questo tipo di economia verso un approccio olistico allo sviluppo del territorio.

Lo studio previsto dal progetto si propone dunque di dimostrare come l'economia di condivisione può essere un driver di sviluppo economico, territoriale e sociale. Definisce inoltre un piano strategico e di azione congiunta della rete per offrire un mix di servizi innovativi alle comunità locali creative, consentendo loro di "aprire le porte" a nuove forme di economia di collaborazione. Il Network che si formalizzerà sarà pronto, nel prossimo futuro, per testare i servizi innovativi e sviluppare esperienze reali e concrete di consumo collaborativo.

Nella Regione Lazio il progetto coinvolgerà l’area della Tuscia con particolare riferimento ai comuni di Viterbo e Orte.

Le principali attività previste sono:

  1. Creare la rete “open DOORS” per l'economia della condivisione. I principali innovatori dell’area MED si uniscono in una rete per promuovere e sviluppare l'economia della condivisione nelle regioni MED. L'obiettivo è quello di unire, in un corpo unico cooperante (la rete), un cluster informale già esistente che nasce da progetti precedenti e consegnare servizi e strumenti su molti aspetti dell'economia della creatività e dell'innovazione;
  2. Analizzare e studiare i molteplici aspetti del consumo collaborativo e il suo potenziale come motore di sviluppo nelle regioni MED. L'obiettivo è quello di studiare la SE come un fenomeno importante, in grado di influenzare la crescita sostenibile, intelligente e inclusiva delle regioni MED. Lo studio vuole dimostrare come SE può essere un driver di sviluppo economico (dimensione d'impresa, redditi integrativi, ecc), territoriale (principio di sussidiarietà, nuove risorse locali disponibili per esempio il trasporto) e sociale (partecipazione diretta della società civile);
  3. Progettare la strategia e il piano d'azione per offrire un mix di servizi transnazionali. Uno degli obiettivi del progetto è quello di definire la strategia per assicurare la continuità dell'azione della rete creata per facilitare la sua attività di promozione della SE nei territori MED e in Europa. A questo scopo, una strategia e un piano di azione saranno prodotte al termine del progetto che mira a sviluppare l'insieme di servizi forniti dalla rete per promuovere la SE. Questo insieme di servizi avrà bisogno di una fase di test prima di essere messo in atto (progetto modulo M2 presentato nella seconda call).

L'obiettivo generale del progetto è la creazione di una rete transnazionale specializzata nella fornitura di servizi innovativi nel nuovo settore chiave della Sharing Economy (SE) nei territori interessati, nella regione europea del Mediterraneo e, infine, in Europa. La rete ha lo scopo di sostenere le Pmi che investono nella SE, per indirizzare i servizi/prodotti di SE verso le reali esigenze dei territori, per promuovere l'economia aperta e la dimensione inclusiva della SE nella società civile. L'innovazione non consiste nel creare nuove forme di SE, ma nel fornire strumenti operativi per la guida di questo tipo di economia verso un approccio orientato alla crescita del territorio.

Il risultato di progetto è quello di fornire servizi transnazionali nel settore chiave della SE: I principali innovatori MED, che hanno già sperimentato progetti di capitalizzazione sono riuniti in una rete unica (l'ex polo di innovazione) per esplorare e sviluppare ulteriormente la nuova frontiera dell'economia globale: il consumo collaborativo. Questa rete transnazionale offre ai suoi membri (i territori e gli attori innovatori coinvolti) un mix di servizi innovativi per la realizzazione di una applicazione sistemica della SE in base alle esigenze espresse.

In particolare il progetto crea la rete e progetta i servizi da offrire (nella strategia e nel piano d'azione), dopo aver analizzato gli elementi del contesto, il mercato e le reali esigenze dei territori (lo studio in tutte le sue parti).

 

Il progetto è promosso e sviluppato in partenariato dai seguenti soggetti:

  •  ANCI Lazio (Italia) – Soggetto capofila
  • CNR - Istituto Ricerche su Popolazione e Politiche Sociali (Italia)
  • CNA Abruzzo - Confederazione Nazionale di Artigiani e Pmi (Italia)
  • Università di Maribor (Slovenia)
  • Università di Zagabria - Facoltà di Ingegneria Elettronica e Calcolo (Croazia)
  • Università di Valencia - Facoltà Economia - Dipartimento Econcult (Spagna)
  •  Technology Park Ljubljana Ltd. (Slovenia)

 

Il progetto open DOORS, ufficialmente avviato il 01/11/2016, avrà una durata complessiva di 18 mesi ed è un progetto co-finanziato dal FESR (Fondo Europeo Sviluppo Regionale).

Per maggiori informazioni visita il sito del progetto: https://open-doors.interreg-med.eu e partecipa al Forum http://opendoors-network.eu/

Seguici anche su

Facebook https://www.facebook.com/openDOORS.interregMedProject/

e Twitter  https://twitter.com/DoorsProject

Condividi anche il video di progetto che trovi ai seguenti link:

https://www.facebook.com/openDOORS.interregMedProject/videos/1866125456977741/

https://drive.google.com/file/d/0Bz84q6C8P3eXakZoWlU1WG1NR0k/view 

ANCI LAZIO

© ANCI LAZIO

(25 settembre 2017)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DELL'ANCI LAZIO

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

2 novembre 2016
Cultura | "Cultura svelata", istituzioni e stakeholders a confronto per preparare un percorso condiviso in vista dell'anno europeo del patrimonio culturale

 
 
Condividi la notizia

9 febbraio 2018
Progetto Europeo "Local Green" | incontro dei partners del Progetto

 
 
Condividi la notizia

2 novembre 2017
Progetto europeo | Aprire la strada per una futura decarbonizzazione del settore dell'energia e della mobilità

 
 
Condividi la notizia

25 settembre 2017
Progetto europeo | Promuovere una mobilità sostenibile in Europa, agendo sugli strumenti programmatici regionali, in modo da renderli più efficaci, grazie ad un processo di apprendimento reciproco e scambio tra gli attori pubblici e privati dell’Unione Europea.

 
 
Condividi la notizia

13 giugno 2019
Progetto He.Co. | L'incontro con gli altri partner del progetto, Malta, Olanda, Lituania e Slovenia

 
 
Condividi la notizia

15 febbraio 2019
Origine comune 2 - Denominazioni comunali d'origine - De.C.O. | Pubblichiamo l'avviso pubblico e il progetto per raccogliere le proposte dei comuni di partecipazione al procedimento De.C.O.

 
 
Condividi la notizia

21 febbraio 2018
Comunicato stampa | Martedì 13 marzo, alle ore 17 presso la Città dell'Altra Economia a Roma, si svolgerà l'evento di presentazione del progetto promosso da Anci Lazio e sostenuto dal Consiglio regionale del Lazio.

 
 
Condividi la notizia

9 marzo 2018
Comunicato stampa | Martedì 13 marzo, alle ore 17 presso la Città dell'Altra Economia a Roma, si svolgerà l'evento di presentazione del progetto promosso da Anci Lazio e sostenuto dal Consiglio regionale del Lazio.

 
 
Condividi la notizia

27 luglio 2017
Bando europeo | Migliorare l’implementazione delle politiche di sviluppo regionale ed in particolare i programmi che supportano l’innovazione degli stakeholders nei processi d’innovazione della Smart Specialization.

 
 
Condividi la notizia

31 luglio 2019
L'intervista | L'intervista sul progetto De.Co.

 
 
Condividi la notizia

27 ottobre 2016
4 novembre 2016 | A Viterbo, nella sede dell'Università degli Studi della Tuscia, il Forum di Discussione Regionale “Cultura svelata - Verso il 2018, anno europeo del patrimonio culturale”

 
 
Condividi la notizia

28 giugno 2018
2 LUGLIO 2018 | Il comune luogo privilegiato di nuovi rapporti di comunità: l'esperienza SPRAR. Sindaci, Assessori, Consiglieri comunali, Dirigenti e funzionari, associazioni

 
 
Condividi la notizia

15 settembre 2016
Mobilità | Incontro di avvio del progetto INTERREG REGIO-MOB sulla mobilità sostenibile

 
 
Condividi la notizia

20 aprile 2018
bando comuni in pista | Finanziamenti per i comuni a tasso zero per le piste ciclabili

 
 
Condividi la notizia

4 ottobre 2017
Prodotti locali | L'obiettivo è il rilancio delle Denominazioni Comunali a tutela e valorizzazione dei prodotti locali: per i comuni interessati, sono disponibili l'avviso a presentare istanza di De.Co. e il modello di domanda da compilare e inviare

 
 

 

Appuntamenti

Un sindaco del Lazio in diretta

Tutti i giovedì | Dalle 12 alle 12,25 in onda la trasmissione "Amico Comune" su Radio Radio, con l'intervista in diretta al sindaco di un comune del Lazio

 
 

ANCI NAZIONALE

Social

 Gli ultimi Tweet
 

Notizie dalla P.A.

 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.