Condividi la notizia

Regione Lazio

Firmato il protocollo Più Salute e Sicurezza sul Lavoro

La firma tra Regione Lazio e 30 tra istituti, associazioni datoriali e sindacati

Si è svolto ieri, lunedì 29 aprile 2019 a Roma, presso la sede della Regione Lazio, in sala Tevere, l'incontro per la firma del Protocollo "Più Salute e Sicurezza sul Lavoro".

L'intesa, volta a promuovere la salute e la sicurezza sul lavoro, è stata firmata tra la Regione Lazio, l'Ispettorato Interregionale del Lavoro, ANCI Lazio, INAIL, INPS, Direzione Regionale VV.FF., l'Ufficio Scolastico Regionale, CRUL, CGIL Roma e Lazio, CISL Lazio, UIL Lazio, UGL Lazio, Unindustria, Federlazio, Lagacoop Lazio, Confcooperative Lazio, AGCI Lazio, Confcommercio Lazio, Confesercenti Lazio, CNA Lazio, Confartigianato Imprese Lazio, Casartigiani Lazio, Coldiretti, Confprofessionisti Lazio, Confetra Lazio, Federalberghi Lazio, CISAL Lazio, CDO Roma, ABI e CONFAPI Lazio.

Saranno stanziati circa 2 milioni di euro per la salute e sicurezza sul lavoro per il triennio 2019-2021 da investire in azioni che coinvolgono diverse attività economiche: agricoltura, edilizia, logistica, servizi, manifatturiero e lavoro digitale. Il senso del protocollo sottoscritto ieri mattina dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e 30 tra istituti, associazioni datoriali e sindacati si muove su diversi ambiti e prevede nuovi interventi e azioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro che vanno da una maggiore sensibilizzazione, educazione e cultura a corsi di formazione, passando per una semplificazione degli strumenti di valutazione del rischio e l'elaborazione di metodologie e strumenti per la prevenzione, l'analisi e la valutazione dei rischi specifici. 

Un accordo che ha visto protagonista anche ANCI Lazio che, nelle parole del Presidente, Nicola Marini, ha rimarcato la fondamentale importanza dei Comuni nell'ambito del mercato del lavoro e quindi nella sua sicurezza.

«I Comuni - spiega Nicola Marini - sono datori di lavoro per il proprio personale, appaltatori di opere pubbliche e infine di servizi in regime di esternalizzazione. L’impegno di Anci Lazio si potrà quindi indirizzare in ognuno dei tre aspetti. La propria partecipazione agli organismi previsti dal protocollo d’intesa sarà finalizzata conseguentemente a svolgere attività di formazione per Amministratori, Segretari comunali, Dirigenti e Funzionari dei Comuni in ordine agli adempimenti propri in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro di propria competenza e nell’ottica di un diffuso benessere lavorativo dei propri dipendenti; promuovere l’inserimento all’interno dei capitolati d’appalto e nei disciplinari di forniture e servizi di normative finalizzate al rispetto delle disposizioni di sicurezza e salute  e di tutti quegli accorgimenti che promuovano il benessere lavorativo; attivare nei singoli Comuni percorsi di informazione e di sensibilizzazione della collettività amministrata e di specifici settori di essa, mediante seminari informativi e, in accordo con le Organizzazioni sindacali e Datoriali e con le Organizzazioni di rappresentanza dell’artigianato e del commercio, anche specifiche giornate di approfondimento. Infine, i previsti stati generali della sicurezza di cui all’art. 2, lettera g), del protocollo, da tenersi su iniziativa regionale in coincidenza della settimana europea della sicurezza e la salute sul lavoro, potrebbero essere accompagnati da iniziative di sensibilizzazione territoriale di ogni Comune con la diffusione di materiale promozionale, di opuscoli illustrativi e di inserimenti nei siti internet delle amministrazioni e nelle loro pagine social».

Tra i punti fondamentali dell'accordo c’è, oltre l'attuazione di nuove e più estese iniziative di sensibilizzazione e diffusione della cultura e della pratica della salute e della sicurezza in ogni ambiente di lavoro, la promozione della sicurezza sul lavoro come etica di responsabilità sociale, con progetti specifici nelle scuole di ogni ordine e grado e nelle Università. Così come il finanziamento, con avviso pubblico a partire da ottobre 2019, di corsi di formazione dedicati ai lavoratori, ai datori di lavoro delle PMI e ai piccoli imprenditori.  Importante è anche valorizzare delle figure degli RLS e RLST mediante azioni che consentano una migliore identificazione e qualificazione del ruolo svolto e della relativa funzione e l'elaborazione di strumenti standardizzati per la valutazione dei rischi per comparti lavorativi destinati alle micro e piccole imprese.  Altro punto dell'accordo è la realizzazione degli Stati Generali della Sicurezza che si dovrebbero tenere durante la settimana europea per la Sicurezza e la salute sul lavoro che si svolge nel mese di ottobre.

Ulteriore novità prevista dal protocollo è la condivisione delle informazioni per una definizione più tempestiva e efficace delle problematiche con l'istituzione, presso la Regione Lazio, di un gruppo di coordinamento composto dai rappresentanti dagli aderenti protocollo. Le caratteristiche più importanti di questo protocollo sono quelle di conseguire, innanzitutto, l'obiettivo della qualità del lavoro, attraverso una forte collaborazione tra tutti gli istituti e gli enti che intervengono su questo comparto. 

 “Gli indici economici- ha sottolineato il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti - continuano a essere non positivi, anche per questo ci siamo mossi: la sicurezza era un problema anche quando la crescita era alta, ora andiamo verso una fase storica in cui a bassa crescita può seguire un abbassamento della sicurezza e un aumento del lavoro nero”.

Quindi bisogna lottare – prosegue Zingaretti - e per questo nel Lazio abbiamo avviato una fase storica di legislazione nuova sul lavoro, abbiamo approvato la legge sui rider per tutelare i diritti del lavoro digitale, la legge sull'equo compenso affinché la Regione garantisca qualità e dignità del lavoro sulle proprie attività e oggi questo protocollo che noi finanziamo con 2 milioni, perché non ci si può accorgere dei drammi del lavoro solo quando la cronaca nera ci racconta qualche incidente. Nei primi due mesi del 2019 le denunce di infortunio nel Lazio sono state quasi 7.000, +1% rispetto allo scorso anno, e vanno tarate rispetto alla zona grigia che non intercetteremo mai. Sono contento che anche su questo stiamo dando una segnale forte, non solo quando c'è un problema ma per prevenirlo", ha concluso il governatore della Regione”.

Con questo protocollo puntiamo molto sulla prevenzione, sul coinvolgimento anche delle scuole e delle università e puntando anche sui rappresentanti dei lavoratori della sicurezza. Non a caso, ogni anno faremo gli stati generali su salute e sicurezza, in occasione della settimana europea dedicata a questo tema. Quindi, si tratta di azioni che intendiamo poi conseguire per raggiungere un piano strategico su salute e sicurezza della Regione Lazio, capace di quantificare gli interventi e capace, soprattutto, come previsto dal protocollo, anche verificare i punti che sottoscriviamo". Così ha detto durante la firma del protocollo l’assessore al Lavoro Claudio Di Berardino.

 

Regione Lazio

© ANCI LAZIO

(30 aprile 2019)

© RIPRODUZIONE CONSENTITA Italian Open Data License 2.0
(indicazione fonte e, se possibile, link a pagina)

DIVENTA FAN DELL'ANCI LAZIO

Potrebbe Interessarti

Condividi la notizia

18 aprile 2019
Dichiarazioni del Presidente Marini | Il Presidente Nicola Marini risponde alla direttiva firmata dal Ministro degli Interni

 
 
Condividi la notizia

19 aprile 2019
A Cineto Romano e Maenza | L'installazione frutto dell'accordo fra Anci Lazio, Regione Lazio e Poste Italiane

 
 
Condividi la notizia

8 settembre 2018
Ultimora da assemblea regionale 2018 | Assemblea numerosa, animata da un dibattito di grande spessore, con l'approvazione di provvedimenti fondamentali per la vita dell'Associazione: vedi allegati.

 
 
Condividi la notizia

8 maggio 2019
Dal Senato | Presentati gli emendamenti al d.l. sblocca cantieri per l'audizione del 6 maggio.

 
 
Condividi la notizia

11 ottobre 2017
Intervista a Enrico Diacetti | Intervista a Enrico Diacetti, segretario generale di Anci Lazio, sull'attività quotidiana dell'Associazione

 
 
Condividi la notizia

22 dicembre 2016
Piano Casa | Il presidente di ANCI Lazio Fausto Servadio, condividendo l'appello di molti sindaci, aveva scritto al presidente Zingaretti chiedendo una proroga del Piano Casa regionale

 
 
Condividi la notizia

27 novembre 2018
Regione Anci Lazio Poste | Zingaretti, Marini e Avenali presentano il protocollo d'intesa per i servizi postali nei piccoli comuni e le politiche a favore di "borghi e paesi del Lazio".

 
 
Condividi la notizia

24 maggio 2017
Formazione | Uno speciale con le fasi salienti dei tre giorni di stage che Anci Lazio ha tenuto a Bruxelles, realizzato da TV2000

 
 
Condividi la notizia

27 marzo 2018
Chiusura uffici | In ordine alle festività pasquali, si comunica che gli uffici di Anci Lazio resteranno chiusi anche venerdì 30 marzo

 
 
Condividi la notizia

15 settembre 2016
Terremoto | Servadio esprime il cordoglio di ANCI Lazio alle famiglie delle vittime e la disponibilità ai sindaci e alle comunità colpite dal sisma

 
 
Condividi la notizia

16 febbraio 2017
Servizi postali | Anci Lazio ha incontrato i vertici di Poste Italiane che hanno confermato la razionalizzazione del servizio assicurando però il mantenimento di tutti gli uffici postali del Lazio

 
 
Condividi la notizia

24 maggio 2017
Rigenerazione urbana | ANCI Lazio ha presentato le proprie osservazioni al fine di migliorare la proposta di legge sulla rigenerazione urbana e renderne più agile e snella la successiva attuazione

 
 
Condividi la notizia

26 febbraio 2018
Idee e proposte | Uno spunto di riflessione, che raccoglie le idee e le proposte che arrivano dalle Autonomie locali, e che Anci Lazio offre ai candidati alla Presidenza della Regione

 
 
Condividi la notizia

17 aprile 2018
Bilanci | Con il parere unanime del Comitato regionale di Anci Lazio e del Collegio dei revisori dei conti, i bilanci approvati sono consultabili nella sezione del sito "Amministrazione trasparente"

 
 

 

Appuntamenti

La normativa in materia di protezione dei dati personali: il GDPR

IL 28 MAGGIO A MONTE COMPATRI | Ingresso gratuito al personale della Pubblica Amministrazione. Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione in formato digitale

 
 

“TRASPARENZA E PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE”

SAN CESAREO, Sala Consiliare, 3 GIUGNO 2019 | Un corso formativo della durata di 5 ore in programma il 3 giugno 2019

 
 

Un sindaco del Lazio in diretta

Tutti i giovedì | Dalle 12 alle 12,25 in onda la trasmissione "Amico Comune" su Radio Radio, con l'intervista in diretta al sindaco di un comune del Lazio

 
 

ANCI NAZIONALE

Social

 Gli ultimi Tweet
 

Notizie dalla P.A.

 
Chiudi Messaggio
Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Per saperne di più accedi alla Informativa sulla Privacy. Procedendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.