Il progetto nasce per sviluppare strumenti di pianificazione e gestione del turismo al fine di evitare il declino delle piccole affascinanti cittadine mediterranee, promuovendo un turismo sostenibile e di qualità. Sfruttando gli strumenti esistenti e applicando alle politiche pubbliche le tecniche più innovative della Metodologia di gestione della qualità totale, il progetto incoraggerà processi partecipativi di pianificazione e promozione delle piccole affascinanti città del Mediterraneo, basati sul principio della sostenibilità e della valorizzazione del patrimonio culturale locale.

445 organizzazioni coinvolte, tra enti pubblici a livello locale, regionale e nazionale e organizzazioni della società civile in Italia, Spagna, Albania, Grecia, Slovenia, Croazia e Portogallo.

Presso i comuni pilota verranno sviluppate attività con gli stakeholder, unitamente ad una formazione dedicata e alla creazione di pacchetti turistici, fino alla definizione di piani di azione locali per prevenire e contrastare il declino del turismo utilizzando un approccio partecipativo basato sulla metodologia di Total Quality Management. In ogni comune pilota, verrà progettato e promosso un prodotto/pacchetto/itinerario di turismo sostenibile attraverso campagne di marketing. Successivamente, l’apprendimento generato nei comuni pilota sarà diffuso a livello nazionale e internazionale attraverso seminari, corsi e fornendo consulenza ai nuovi comuni che vogliono aderire al progetto. Inoltre, queste lezioni saranno sistematizzate in un modello che sarà proposto e diffuso alle autorità regionali insieme a raccomandazioni per il miglioramento delle sue politiche pubbliche per favorire il turismo sostenibile.

Il progetto ha una durata di 32 mesi, è stato lanciato a dicembre 2019 ma, dopo l’emergenza Covid che ha limitato attività e spostamenti, sta entrando ora nel vivo delle sue attività.

Alla base del progetto c’è l’aspetto che riguarda la collaborazione e la sinergia fra tutti gli operatori e attori del territorio, sia pubblici che privati: è questa la forza del progetto che consentirà di vincere la sfida del rischio di declino dell’attrattività turistica dei luoghi.

I comuni pilota nel progetto per l’Italia sono:

Città Sant’Angelo e Pescocostanzo (pilota per Borghi più belli d’Italia)

Castel di Tora e Subiaco (pilota per Anci Lazio).

Partner di progetto:

  • ANCI LAZIO – Italia (Capofila)
  • I Borghi più Belli d’Italia – Italia
  • Musol Foundation – Spagna
  • BSC, Business Support Center – Slovenia
  • Anatoliki, Development Agency of Eastern Thessalokiki’s local authorities – Grecia
  • Association of Albanian Municipalities – Albania
  • Federacion Aragonesa de Municipio Comarcas y Provincias – Spagna
  • OTRA, Island Development Agency – Croazia
  • University of Algarve – Portogallo
  • Make it Better – Portogallo

Budget complessivo: 2.872.000,00

Maggiori informazioni sul progetto: https://sustowns.interreg-med.eu/our-story/who-we-are/

ANCI LAZIO: Via dei Prefetti, 41 Rome – (+39) 06-68808441

E-mail: project@ancilazio.it        Website: http://www.ancilazio.it/

Website of “SUSTOWNS” project: https://sustowns.interreg-med.eu/