Si è svolto questa mattina nella Sala Aida della fiera di Parma, all’interno della XXXVIII edizione dell’Assemblea Nazionale Anci, l’incontro tra Anci Lazio e Umana.

Una collaborazione ormai avviata e che vede come obiettivo quello di dare risposte concrete alla sempre più insistente domanda di servizi al lavoro, di politiche attive e di formazione ai cittadini–utenti. Perché l’Ente di prossimità sarà chiamato ad avere un ruolo fondamentale per il miglioramento della qualità della vita dei propri cittadini, in un contesto economico e occupazionale in continua evoluzione dove saranno proprio i Comuni i primi a dover gestire le criticità e le aspettative delle persone.

La difficile situazione sociale ed economica delineata dalla Pandemia da Covid-19 – spiega Riccardo Varone Presidente di Anci Lazio – si sta ripercuotendo su tutti i territori, in particolar modo sulle piccole comunità di cui il Lazio abbonda.
La nostra collaborazione con Umana vuole essere un supporto a queste situazioni e favorire lo sviluppo di una rete tra enti pubblici e privati che sia di aiuto anche alle amministrazioni comunali da sempre in prima linea anche nel sostegno alle situazioni di difficoltà socio-economica”
.

L’incontro ha presentato dunque il protocollo d’intesa firmato lo scorso marzo e che contiene le linee guida e gli obiettivi fondamentali di questa collaborazione, quali:

  • offrire collaborazione ai comuni in forma di partenariato per la progettazione ed erogazione di azioni formative a valere su finanziamenti pubblici e privati;
  • effettuare, nei comuni interessati, azioni di orientamento scolastico, volte a favorire l’alternanza scuola lavoro degli allievi iscritti all’ultimo triennio delle scuole superiori di secondo grado;
  • attivare nei comuni “Sportelli Lavoro”;
  • programmare e finanziare attraverso il fondo Forma.Temp, e/o attraverso l’accesso a fondi di finanziamento regionali, progetti di formazione rivolti a promuovere la riqualificazione professionale dei lavoratori disoccupati;
  • assistere amministrazioni comunali, interessate nella redazione di progetti di riqualificazione professionale e/o di inserimento lavorativo temporaneo;
  • realizzare annualmente un incontro a carattere informativo, rivolto alle Amministrazioni Comunali iscritte ad Anci Lazio, sui temi della promozione dello sviluppo socio-economico, della formazione professionale e delle politiche attive del lavoro.

È molto importante – continua Varone – fornire tutto il supporto necessario per dare una mano concreta a queste situazioni.
La vicinanza delle Istituzioni è fondamentale e ancora più importante è fare rete perché anche le istituzioni di prossimità come i comuni non si sentano abbandonate.
Insieme andiamo molto più lontano
”.