Il Decreto – Legge 23 luglio 2021, n. 105, nel recare la proroga fino al 31 dicembre 2021 dello stato di emergenza nazionale, ha anche modificato i parametri che definiscono i livelli di rischio e consentono il cambio di “colore” alle Regioni e Province autonome.
Il decreto, modificando ed integrando la disciplina già recata dal Decreto – Legge n. 52/2001, ha esteso l’utilizzo della Certificazione verde Covid-19 a diverse attività sociali ed economiche ed ha inoltre:

  • dettato nuove misure per lo svolgimento degli spettacoli culturali e per gli eventi sportivi
  • istituito un fondo per i ristori alle sale da ballo.
  • disciplinato i tamponi a prezzo ridotto.

Per una informativa generale sui contenuti del Decreto, si rimanda a quanto chiarito dal Ministero della Salute nell’apposita sezione informativa.
Nella seguente Nota si approfondiscono le principali misure relative all’accesso alle attività sociali ed economiche e alle conseguenti misure di controllo e sanzionatorie nonché le nuove disposizioni per lo svolgimento degli spettacoli culturali e per gli eventi sportivi.