E’ appena terminata la videoconferenza organizzata da ANCI Lazio a cui ha partecipato il Vice Presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori e un centinaio tra sindaci e amministratori del Lazio, fra cui la Sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Il tema sul quale si è maggiormente dibattuto è stato quello della necessità impellente di far capire alla popolazione l’estrema importanza di uscire solo per comprovate necessità, il Vice Presidente Leodori, su questo punto è stato molto chiaro

Ho notato, sopratutto nella giornata di oggi, un abbassamento della guardia da parte dei cittadini rispetto alle limitazioni imposte, è necessario intensificare i controlli e fare in modo che le persone capiscano che non solo è importante ma è assolutamente necessario rimanere in casa ed uscire solo per comprovate esigenze.

I dati del Lazio, per ora, sono buoni, registriamo un incremento del 20% al giorno e le nostre strutture di terapia intensiva sono ben lontane dall’essere in emergenza anche grazie alle nuove aperture che la Regione, in concerto con i territori, sta portando avanti, ma è importante far capire che meno si esce e più velocemente si potrà venir fuori da questa situazione.

Sono molto soddisfatto del lavoro fatto insieme ad ANCI Lazio e ai Sindaci sulle comunicazioni da parte delle ASL dei dati dei contagiati, una comunicazione che può fare la differenza nella lotta al virus.

Tanti gli interventi da parte dei Sindaci, le istanze più comuni sono state quelle relative alla sanificazione delle strade, sulla necessità di una stretta dei controlli e una generale soddisfazione sulla possibilità di conoscere i dati dei nuovi infetti dalla ASL.

Abbiamo voluto organizzare questa riunione – spiega Riccardo Varone, Presidente di ANCI Lazio e Sindaco di Monterotondo – per fare un po’ il punto della situazione insieme alla Regione Lazio, credo sia importante rimanere uniti e fare fronte comune in questo periodo difficile.

ANCI Lazio offre inoltre ai Comuni del Lazio la piattaforma GoToMeeting, uno strumento in grado di fornire fino a 250 accessi per poter realizzare videoconferenze come quella di oggi, per Giunte, riunioni e ogni tipo di necessità che un Comune può avere ma che non può portare in essere in questo periodo. Nei prossimi giorni comunicheremo a tutti i Sindaci i dettagli tecnici della cosa.