Il 20 novembre si festeggia la Giornata Internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, nella ricorrenza della Convenzione ONU invita tutti i Comuni Italiani, al fine di rendere visibile la testimonianza della condivisione su una tematica centrale per le comunità, ad illuminare nella serata di venerdì 20 novembre, i siti più significativi di ciascun Comune con il colore verde (Pantone 361). Il colore è stato scelto per il suo significato di vitalità: la clorofilla trasporta la vita nella natura.

Il sito di ANCI Lazio si colora di verde per questo motivo, per un’idea “virtuale” di condivisione di vicinanza alle tematiche legate ai diritti dei più piccoli.

La Giornata universale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza arriva oggi alla sua 66° edizione, da quel 20 novembre 1954, quando presso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di New York è stata sottoscritta la Dichiarazione dei Diritti del Bambino. L’obiettivo principale della Giornata mondiale dei bambini è di porre l’attenzione sulla condizione e le specificità dell’età infantile e giovanile, dopo che la ratifica internazionale della Convenzione sui diritti del Fanciullo del 1989 ha concentrato lo sguardo anche sulle problematiche dell’adolescenza, oltre che dell’infanzia.

Abbiamo voluto dare un segno della nostra vicinanza a un tema così importante ispirati anche dalla richiesta fattaci da ANCI Nazionale di condividere con i Comuni del Lazio. Il tema legato al COVID-19, al lockdown, hanno sparso sale su una ferita aperta che è quella fragilità insita nelle vite di tanti bambini e adolescenti. Povertà, accesso ad internet, disagio fisico e psicologico, i cambiamenti climatici, un carico pesantissimo sentito dagli adulti ma ancora più dai più giovani. Come autorità dobbiamo riuscire ad aiutare tutti, senza lasciare nessuno indietro.

Così Lina Novelli, Sindaco di Canino e delegata al Welfare e alle Politiche Sociali del Direttivo di ANCI Lazio.