In una nota diffusa stamattina i Sindaci dei Comuni afferenti alle ASL Roma 5 e 6 ringraziano la Regione Lazio e Riccardo Varone, Presidente di ANCI Lazio per aver condiviso la necessità di avere a disposizione i dati dei contagiati dei vari Comuni.

“In questa battaglia che stiamo combattendo tutti insieme nella lotta al Coronavirus, c’era un punto su cui noi sindaci ci siamo battuti in prima linea nel nome della trasparenza che dobbiamo ai nostri cittadini. Ora più che mai, dato che in gioco è la salute di tutti noi.

E oggi arriva una prima buona notizia in tal senso. La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha chiarito la questione della tutela dei dati personali nell’ambito dell’emergenza da COVID-19 che stiamo affrontando.

Da oggi i Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende Sanitarie Locali devono assicurare la trasmissione dei dati a tutti i soggetti legittimati e in particolare alle Prefetture, alle Forze di Polizia, ai Vigili del Fuoco e ai Sindaci al fine di assicurare i servizi di assistenza alla popolazione.

Come Primi Cittadini e come Autorità Sanitaria Locale e di Pubblica Sicurezza siamo soddisfatti di questo traguardo raggiunto, perché da oggi potremmo avere in mano, nel pieno rispetto della privacy, i dati di eventuali casi nei nostri Comuni, fornendo così il giusto supporto alle persone coinvolte e la corretta comunicazione alla cittadinanza.

Cosa che fino ad oggi non ci era pienamente possibile.

Ringraziamo Riccardo Varone presidente Anci Lazio e Daniele Leodori Vicepresidente della Regione Lazio con cui abbiamo condiviso e sollevato questa questione e i Direttori Generali e il personale sanitario Asl con i quali lavoriamo assieme”.

Martedì 17 Marzo 2020

I Sindaci dei comuni afferenti alle ASL Roma 5 e 6