L’accordo quadro tra la Città di Latina e Anci Lazio produce i primi frutti

Con il progetto “La Macchina dell’Acqua” Latina entra nella lista delle dieci città capoluogo selezionate nell’ambito dell’avviso MediAree “Next Generation City” di Anci (finanziato dal PON Governane 2014-2020) per sostenere lo sviluppo strategico dell’area vasta.

Un ruolo importante è stato svolto dal Comitato Tecnico Scientifico per la programmazione e progettazione europea di Anci Lazio che ha coordinato, in collaborazione con il personale dei comuni coinvolti, la redazione del progetto che adesso beneficerà delle risorse che saranno rese disponibili nell’innovativa modalità prevista dal bando.

La collaborazione tra la Città di Latina e Anci Lazio discende da un accordo quadro, sottoscritto lo scorso 11 febbraio per innalzare il livello di consapevolezza del ruolo delle comunità̀ locali nell’accesso ai fondi europei, nazionali e regionali, anche in prospettiva Next Generation EU.

Siamo orgogliosi – dichiara il presidente di Anci Lazio Riccardo Varone per il risultato di Latina e della sua area vasta, territori strategici per la ripresa e il rilancio dell’intera regione. Un progetto visionario dal titolo evocativo che pone l’elemento “Acqua”, nella sua plurale dimensione, al centro della ripartenza di un territorio che vede nella rivoluzione verde la chiave di sviluppo sostenibile ed economico. La presenza del CTS di Anci Lazio nel team di progetto conferma che la nostra attività di sostegno alle amministrazioni e la strada giusta per qualificare le proposte progettuali e per accompagnare i comuni ad essere più competitivi in vista della straordinaria stagione che sta arrivando grazie alla nuova programmazione europea 21-27 e al Recovery Plan”.

Un risultato importante – commenta Manuel Magliocchetti, delegato all’Europa di Anci Lazio – che conferma ancora una volta la bontà e l’estrema utilità del lavoro che svolge il CTS di Anci Lazio. L’accesso ai fondi europei è una tappa fondamentale per la ripartenza del Paese, ripartenza che non può che passare dai Comuni e dagli amministratori locali.
Quello del Comune di Latina è un progetto originale e vicinissimo all’idea “green” che deve gettare le fondamenta per una visione tutta nuova della nostra realtà.
Continuiamo su questa strada, sosteniamo le comunità e i territori della nostra regione, i frutti di questo lavoro non tardano ad arrivar
e”.