Gli sprechi alimentari domestici così come quelli dei servizi di ristorazione sono risorse che possono essere utilizzate per creare nuovi prodotti a valore aggiunto, riducendo l’inquinamento e contribuendo a creare un ambiente migliore. Per questo ad Albano, dove i rifiuti alimentari vengono raccolti separatamente, si stanno esplorando sistemi innovativi per il recupero dei rifiuti organici urbani che prevedono la sostituzione della tradizionale gestione lineare dei rifiuti con nuove filiere di produzione di biomateriali.

Il sondaggio è organizzato dal Comune di Albano, da Volsca Ambiente e ANCI Lazio, nell’ambito del progetto SCALIBUR: un progetto europeo che si propone di produrre nuovi sottoprodotti e biomateriali da rifiuti organici e promuovere l’accettazione di prodotti ad alto valore aggiunto ottenuti dai residui organici.
Scopri di più su www.scalibur.eu

Il progetto SCALIBUR è co-finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione Europea nell’ambito della convenzione di sovvenzione n. 817788.

PARTECIPA AL SONDAGGIO DEDICATO AI CITTADINI